Osservazioni della stella W Hydrae con SEPIA

Un nuovo strumento, montato sul telescopio APEX (Atacama Pathfinder Experiment) da 12 metri di diametro, a 5000 metri sul livello del mare nelle Ande cilene, ci offre una nuova finestra sull'Universo, finora inesplorata. Lo strumento SEPIA (Swedish–ESO PI receiver for APEX) sarà in grado di rivelare i deboli segnali emessi dall'acqua e da altre molecole nella Via Lattea, in altre galassie vicine e nell'Universo primordiale.

Alcuni dei primi dati di SEPIA mostravano chiara la presenza di acqua nei dintorni della gigante rossa W Hydrae, a circa 300 anni luce dalla Terra. Qui vediamo una combinazione di immagini ottenute con la camera PACS sull'Osservatorio Spaziale Herschel dell"ESA. Il grafico mostra la misura di SEPIA di vapor d'acqua a temperatura tra 0 e 250 C nel denso vento stellare che circonda W Hya. Gli scienziati sperano di usare dati di questo tipo per studiare come le stelle morenti restituiscano il loro materiale al mezzo interstellare.

Crediti:

ESO/ESA/Herschel/MESS (Mass-loss of Evolved StarS) programme/N. Cox & F.Kerschbaum (background); W. Vlemmings, E. De Beck and E. Humphreys (spectrum)

Riguardo l'immagine

Identificazione:eso1543e
Lingua:it-ch
Tipo:Mappa
Data di rilascio:Mercoledì 04 Novembre 2015 12:00
Notizie relative:eso1543
Grandezza:3998 x 3273 px

Riguardo all'oggetto

Tipo:Milky Way : Galaxy
Local Universe : Galaxy
Early Universe

Formati delle immagini

JPEG grande
690,4 KB

Sfondi

1024x768
102,9 KB
1280x1024
141,1 KB
1600x1200
183,3 KB
1920x1200
203,8 KB
2048x1536
261,0 KB

Colori e filtri

BandaTelescopio
Atacama Pathfinder Experiment
SEPIA