Sparare laser per guidare l'occhio

Nonostante il suo nome, il Very Large Telescope (VLT) dell'ESO non è un singolo telescopio. In realtà è composto da quattro telescopi unitari separati di 8,2 metri - le strutture più grandi visibili qui - e da quattro telescopi ausiliari mobili di 1,8 metri, due dei quali possono essere visti nella parte posteriore sinistra di questa immagine.

Il telescopio unitare numero 4 è dotato di stelle guida laser, che puntano verso l'alto e illuminano l'atmosfera a circa 90 chilometri dal suolo. Questi luminosi raggi laser raggiungono la mesosfera, dove eccitano gli atomi di sodio e li inducono ad emettere fotoni, creando una stella artificiale luminosa, che può essere utilizzata per la correzione ottica adattiva.

Situato su un picco di montagna nel remoto deserto di Atacama, il VLT sperimenta poco o nessun inquinamento luminoso. Tuttavia, questo squisito cielo non è completamente buio. Questa immagine mostra il bellissimo e diffuso bagliore della luce del sole che viene disperso dalla polvere interplanetaria - la luce zodiacale - mentre l'atmosfera emana una debole e costante lucentezza - la luminescenza notturna - che si può vedere solo nelle notti più buie.

Crediti:

A proposito dell'immagine

Identificazione:potw2037a
Lingua:it
Tipo:Fotografico
Data di pubblicazione:Lunedì 14 Settembre 2020 06:00
Dimensione:8768 x 4038 px

A proposito delll'oggetto

Nome:VLT Unit Telescopes
Tipo:Unspecified : Technology : Observatory : Instrument

Formati delle immagini

JPEG grande
7,9 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
290,4 KB
1280x1024
465,4 KB
1600x1200
656,2 KB
1920x1200
784,2 KB
2048x1536
1017,1 KB

 

Vedere anche